COME MIGLIORARE I TUOI RITRATTI AD ACQUERELLO IN 5 SEMPLICI PASSI

Migliorare i ritratti ad acquerello in breve tempo è un sogno proibito, ma con questi 5 semplici passi non più!
MIGLIORARE RITRATTI AD ACQUERELLO

Se utilizzi gli acquerelli da un po’ di tempo, avrai già capito quali sono i tuoi punti deboli nel dipingere i volti. Questi suggerimenti, accumulati in anni di esperienza e studio, ti permetteranno di vedere un miglioramento istantaneo.

1. PROVA I COLORI

Prima di iniziare a dipingere un volto bisogna provare su un foglio a parte il colore della pelle che hai appena creato. Se non ti convince, prova a correggerlo aggiungendo più rosso o più giallo. Ho trattato quest’argomento in un video specifico sul mio canale YouTube (te lo allego qui).

2. DIPINGERE PER STRATI

Può sembrare un consiglio scontato quando si tratti di acquerello, ma, succede spesso di partire con un colore poco diluito. Se parti invece con uno strato di colore molto diluito, e di conseguenza trasparente, eviterai di creare una pelle inverosimile. Il 1° strato ti servirà come base (non dimenticarti di coprire anche le labbra!). La 2° velatura invece ti permetterà di evidenziare alcune zone solitamente in ombra, come la fronte in prossimità dei capelli, la base del naso e le palpebre. Puoi continuare a fare un 3° o un 4° strato, finché non sarai soddisfatto del grado di profondità che il tuo volto ha raggiunto.

3. USA IL COLORE DELLA PELLE COME BASE PER TUTTI GLI ALTRI

Quando vuoi applicare le ombre o il rossore sulle guance non utilizzare un marrone o un rosso puro preso direttamente dalla tua palette. Mescola invece il marrone, il blu o il rosso, che hai scelto, al colore della pelle precedentemente creato. Questo ti permetterà di ottenere un incarnato uniforme e realistico. Solitamente, adotto lo stesso procedimento per dipingere le labbra. Se ci pensi, i colori che abbiamo sul volto non sono per niente a se stanti o abbaglianti, ma armoniosi nel loro insieme.

4. LE SOPRACCIGLIA

Il modo più frequente e veloce di dipingere le sopracciglia è una semplice linea curva. Se vuoi, però, ottenere un volto realistico dovrai abbandonare questa pratica. Utilizza un pennello dalla punta molto sottile e, con il colore che userai per i capelli, dipingi dei piccoli tratti. Alcune pennellate vanno da sinistra a destra e altre (quelle verso la fine del sopracciglio) al contrario. Il metodo migliore per imparare a dipingere le sopracciglia è guardarsi bene in uno specchio! 😉

5. CREA PUNTI DI LUCE NEI CAPELLI

Migliorare i ritratti ad acquerello presuppone prestare attenzione anche a quello che circonda il volto: i capelli. Per evitare di ottenere un effetto piatto, senza volume, devi decidere fin dall’inizio quali parti saranno in luce e quali in ombra. Solitamente sfrutto i punti più chiari per accentuare il movimento delle ciocche e i punti più scuri per incorniciare il volto. Nell’acquerello, la luce si ottiene lasciando intravvedere il foglio sotto il più possibile. Ecco perché bisogna procedere per strati anche in questo caso. In extremis, puoi utilizzare della gouache bianca per sottolineare le parti illuminate.

Questi sono solo 5 semplici ma profondi passi verso il miglioramento dei tuoi ritratti ad acquerello. Puoi saltarne qualcuno o adattarli al tuo stile artistico. Quando si tratta di volti, il mio obiettivo principale è quello di ottenere un effetto realistico e tridimensionale. Qual è il tuo obiettivo invece?

0 Comments
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti